mercoledì 9 marzo 2011

Eccomi qua con le ultime su Andrea. Sono trascorsi 6 giorni dall'intervento. Diciamo che non è andato tutto bene. Dopo l'intervento ha avuto febbre altissima che soltanto da ieri sera ha cominciato a calare nonostante la terapia antibiotica. Ma il problema più grosso sono le parestesie alla mano sinistra, comparse gradatamente due giorni dopo l'intervento, prime due dita e poi la mano. Fatti l'elettromiogramma e successivamente una risonanza magnetica che ha evidenziato un ematoma a livello della prima vertebra toracica ( 2 vertebre più in alto della lesione) . Spero tanto sia quella la causa, in quanto, una volta riassorbito l'ematoma, la cosa dovrebbe risolversi.
Andrea è ancora in terapia intensiva, ma contano di trasferirlo nuovamente nel reparto di neurochirurgia appena hanno un posto libero ( anche questa sera).
E' cambiato molto, parla poco, è stanco, dimagrito. Lo accarezzo, lo bacio e lui si lascia fare con lo sguardo fisso........ Mi sento così impotente!
Un abbraccio enorme a tutti.
Rosanna

21 commenti:

  1. Cara...l'Unico, Vero, Potente mezzo d'aiuto di cui dispongo x aiutarvi, ve lo offro con il cuore...a mani giunte...

    Vi stringo forte al cuore*

    Maddy

    RispondiElimina
  2. Oh Ro, mi dispiace tanto, tanto, speriamo che alla fine si risolva nel migliore dei modi, anche se in questo caso il migliore dei modi non è così esaltante. Dici che lui è cambiato... per forza comincia a prendere consapevolezza di come sarà la sua vita e povero topo alla sua età penso sia una disgrazia enorme e difficile da affrontare, ci vorrà tanta forza d'animo e tu dovrai stargli vicino più che puoi, ma capisco il tuo senso di impotenza, perchè è vero il lavoro più grosso lo dovrà fare da solo... nessuno potrà dargli la forza di reagire se non lo vuole lui per primo... ti auguro che vada tutto per il meglio! ti sono vicina anche se non ti conosco...
    Un abbraccio forte, forte!!!
    Serena
    P.S. E te sei una donna forte, perchè non ti sei chiusa nel tuo dolore, ma hai avuto la forza di scrivere sul tuo blog tutto quello che è accaduto e che sta accadendo...
    spero che tutte noi riusciamo a darti un pò di forza in più per affrontare questo lungo e doloroso percorso...

    RispondiElimina
  3. uffuff tesoro spero proprio che stò periodo passi in fretta e tutto si risolve ti abbraccio forte e non mollare!
    Baci Anna

    RispondiElimina
  4. Sono perfettamente con Serena, ha ragione, Andrea sta prendendo consapevolezza ed ogni intoppo è per lui un gigante da affrontare. Deve essere lui il primo a voler superare tutto, con la sua forza e con l'aiuto tuo e degli altri. Dovrà poi faticare non poco in riabilitazione e fisioterapia, ma deve essere convinto che ce la può e ce la deve fare. E tu sei forte di carattere e ce lo dimostri con i tuoi scritti, devi essere forte per lui, col sorriso sulle labbra e la morte nel cuore devi dargli sicurezza e serenità.... è durissima, vorresti svegliarti da questo incubo....
    Non posso cha mandarti un bacio virtuale, un bacio da tutte noi, un bacio che ti infonda un po' della "nostra forza quotidiana".
    Paty

    RispondiElimina
  5. cara Ros
    non ci voleva anche la parestesia alla mano,spero tanto sia un disturbo temporaneo,e quasi certamente lo è!
    So che l'impotenza che senti,è il sentimento ,adesso più forte che riesci a percepire.Adesso,Andrea stà realizzando l'effettiva situazione in cui si trova e la febbre l'ha sicuramente stancato.
    Tu devi essere forte per entrambi,per te perchè devi andare avanti e per lui per spronarlo a combattere...
    Ti abbraccio
    lu

    RispondiElimina
  6. Ciao Ros, sicuramente farà molto male ad Andrea rendersi conto che non sarà più come prima, ma la tua vicinanza e la tua forza saranno lì ad aiutarlo e, come solo ogni mamma sa fare, a consolarlo.
    E'difficile accettare il destino,ma prima lo si fa prima si torna vivere.
    Un abbraccio speciale, Tullia.

    RispondiElimina
  7. Ros, che dirti, come le altre amiche virtuali ti sono vicina e prego per Andrea.
    Stefy

    RispondiElimina
  8. Ciao Ros ti stringo forte forte!!

    RispondiElimina
  9. Coraggio Ros.
    Per te e per lui.
    Immagino che quello che stia passando lo abbia debilitato fisicamente...ma anche il morale è stato messo a dura prova.
    Coraggio, non demordere e non lasciarti sommergere dalla preoccupazione.
    E' una cosa naturale, non oso nemmeno immaginare quello state passando, ma spero che la vostra forza d'animo e la voglia di farcela sia più forte di tutto.
    Noi ti abbracciamo e preghiamo per voi.
    Nunzia

    RispondiElimina
  10. Non mollare Ros. Tieni duro.
    Un abbraccio,
    Ele

    RispondiElimina
  11. Purtroppo prima o poi doveva far i conti con la realtà. La consapevolezza deve essere tremenda per lui in questo momento ma troverà la forza di andare avanti.
    E poi ci sei tu e i suoi amici accanto.
    Ros non mollare!
    Ti stringo forte al cuore.
    Robi

    RispondiElimina
  12. Vorrei tanto che chi sta lassù ascolti le nostre preghiere, fatte con il cuore e con l'anima.
    Vi abbraccio, ma vorrei tanto poter fare di più.

    RispondiElimina
  13. Cara Ros, tu e tuo figlio siete sempre presenti nelle nostre preghiere!

    Un abbraccione!
    Coraggio!!!
    Cri&Anna

    RispondiElimina
  14. Una preghiera Ros per tuo figlio e per te.

    RispondiElimina
  15. Non trovo le parole giuste cara Ros, posso solo dirti di avere tanto coraggio, per te e soprattutto per lui, e non smettere mai di sperare. Ti abbraccio, e continuerò a pensare a voi, nelle mie preghiere. Un bacio ad Andrea

    RispondiElimina
  16. Cara Ros... caro Andrea.
    Vorrei avere le parole giuste.
    So dirvi solo che vi penso sempre e prego per la vostra serenità.
    Capisco il silenzio di Andrea.
    Dovrà accettare l'idea di una vita ben diversa da quella programmata.
    Ma penso che la vicinanza di una mamma come te, forte e coraggiosa, lo aiuterà.
    Io (come tutti gli altri commenti) vi sono vicina con la preghiera.

    RispondiElimina
  17. Ros mia cara mi dispiace leggere di queste parestesie, spero con tutto il cuore che presto tutto ritorni normale.
    Capisco la tua impotenza, ma credimi basta anche solo la tua presenza per dare tanto coraggio al tuo Andrea.
    Ti abbraccio e ti sonovicina
    Elsa

    RispondiElimina
  18. Ciao Ros,in questi giorni ti ho pensato tantissimo,i miei pensieri si concentravano su te e Andrea..mi fa male saperti fragile ed impotente,ma è assolutamente comprensibile e normale in questa situazione.Non è facile Ros,posso immaginarlo,e voglio farti arrivare il mio abbraccio per dirti che sono lì vicino a te,tutto qui.Sei una donna straordinaria,continua ad infondere forza ad Andrea perchè nello stesso momento ricarichi te stessa.Un forte abbraccio.

    RispondiElimina
  19. E' ancora troppo presto per vedere dei miglioramenti ma ci saranno, ne sono certa.
    Ed è naturale che ti senta impotente ma non lo sei. Hai la potenza di una madre che sostiene il proprio figlio, con i baci, con le carezze e, anche se difficile, con un sorriso. Andrea ha bisogno di te, della tua forza.
    Vi penso con grande affetto!

    RispondiElimina
  20. Non trovo altre parole...solo fatti forza...coraggio .....Elisa

    RispondiElimina

Carnevale a Venezia

Siamo arrivati a Carnevale! Un appuntamento da non perdere! Allora perchè non sbirciare cosa succede a Venezia? Eccovi un assaggio di quello che si può vedere in questi giorni. Gustatelo con calma e poi fate un pensierino per l'anno prossimo: perchè non vederlo dal vero? Un'atmosfera particolare, maschere stupende che non vedrete in altri posti......... da provare almeno una volta nella vita!